C.so Libertà, 225

Vercelli (su appuntamento)

.

 
 
Via Liutprando, 8

Casale Monferrato (AL)

.

 

Vercelli 377 9632173

Casale M. 391 7496886

 

 
 

Vale la pena di assumere in “nero” ?

assistenza serenità assistenza anziani

 

Una prima analisi

Abbiamo aperto i nostri uffici da tre settimane, l’affluenza delle persone che vogliano avere informazioni sui nostri servizi è in continua crescita, un dato sicuramente incoraggiante ma anche un segnale della criticità presente nel settore dell’assistenza agli anziani. Durante le conversazioni con le persone che hanno visitato i nostri uffici, ho percepito “aleggiare” il confronto della badante assunta in nero, anche se non in maniera esplicita. Siamo in un periodo particolarmente duro dove l’insicurezza regna, pertanto tutte le famiglie cercano di “ottimizzare” i costi dove è possibile. Una delle prime spese che si cerca di gestire “in nero” sono le badanti per i propri cari, pensando che il rapporto economico che si instaura, con la lavoratrice è facilmente gestibile all’interno delle mura di casa. Purtroppo è il tipico errore di valutazione in cui si incappa.Si ritiene che assumendo personale che non è in regola con il permesso di soggiorna (è una infrazione punibile con l’arresto) possa mettervi al riparo, da eventuali rivalse in fase successiva da parte della lavoratrice. Anche in questo caso è un errore particolarmente rischioso. Durante queste settimane abbiamo effettuato quasi un centinaio di colloqui, con personale che vuole collaborare con noi, abbiamo incontrato un “mondo” variegato di persone, chi ha una esperienza solida è dimostrabile, chi invece vive nella

continua precarietà, perché non riesce ad inserirsi nuovamente nel mondo lavoro o perché è scappato dalla sua terra e non ha i documenti in regola con lo stato italiano, pertanto fluttuano tra legalità e la illegalità. Purtroppo durante i colloqui con diverse badanti che erano state assunte in nero, ho riscontrato una forma di rancore nei confronti dei datori di lavoro, poiché si sentivano sfruttate, di conseguenza le loro dimostranze (nella maggior parte dei casi finivano in vertenze sindacali) alla fine del rapporto professionale venivano giustificate, affermando di essere state sfruttate. Voglio sottolineare un aspetto che spesso viene sottovalutato, le persone che lavorano nel settore dell’assistenza conoscono bene i propri doveri ma ancor meglio i propri diritti. A seguire Vi riporto quanto può “costare” l’assunzione di una badante in nero:

 

  • ipotizziamo 900 €/mese + 13a (perchè Vi sarà richiesto…)  =  circa 1000 €/mese
  • Se a questa cifra aggiungiamo il costo della vertenza, che farà di sicuro la badante se non le date il “TFR” o a fine rapporto lavorativo = pari a 5000 euro /anno
  • Inoltre alla sanzione penale si aggiungono sanzioni amministrative per l’obbligo di versamento dei contributi= circa 5000 € 
  • Inoltre se il lavorato non ha il permesso di soggiorno?

L’articolo 22, comma 12 del Decreto Legislativo 286/98 (Testo Unico Immigrazione) prevede, infatti, che: “Il datore che occupa alle proprie dipendenze lavoratori stranieri privi del permesso di soggiorno previsto dal presente articolo, ovvero il cui permesso sia scaduto e del quale non sia stato chiesto, nei termini di legge, il rinnovo, revocato o annullato, è punito con l’arresto da tre mesi ad un anno e con l’ammenda di 5.000 euro per ogni lavoratore impiegato”.

Conclusione 

Affidarvi a professionisti del settore che assumono direttamente il personale e lo gestiscono per conto Vostro, Vi mette al riparo da rischi ed alla fine i costi, non sono superiori ad una gestione in “nero” al contrario sono inferiori. Inoltre potrete usufruire delle detrazioni e delle deduzioni fiscali previste per legge al momento della compilazione della dichiarazione dei redditi e la detrazione fiscale. Prima di assumere una badante passate nei nostri uffici saremo a Vostra disposizione, dopo un’analisi congiunta delle condizioni del Vostro caro, formuleremo un preventivo senza alcun impegno.

Join the conversation

Richiesta Informazioni


Privacy Policy